In evidenza

RESOCONTO RIUNIONE MINISTERO SALUTE 17 APRILE

Senza categoria0 comments



Nella mattina del 17 aprile scorso ho partecipato quale legale del Comitato Vittime sangue infetto ad una riunione al vertice avente per oggetto Transazioni e pagamento sentenze passate in giudicato.

lEravamo presenti altre al sottoscritto Andrea Spinetti, Monica Trapella la dott.ssa Adriana Broccolo (danneggiata calabrese, molto esperta in questioni di contabilità della PA in quanto dirigente comunale) e il rag. Aldo Lisco danneggiato pugliese.

Dall altra parte Il Dott. Pino Viggiani, la Dott.ssa Serena Caputo e la dott.ssa Tiziana Filippini.

Abbiamo subito chiarito che non eravamo li per una chiacchierata e neppure volevamo sentire discorsi in termini di buoni propositi, che dopo oltre 5 anni non erano piu accettabili; avremmo poste delle domande precise già scritte e loro avrebbero dovuto rispondere; se non avessero potuto ( o voluto) avrebbero dovuto dirlo chiaramente senza divagazioni di politica economica….

La riunione e durata oltre due ore ed e stata credo molto impegnativa per la loro delegazione; il clima è stato costruttivo anche se molto serrato.

Nel concreto;

Nel 2014 il Ministero ha inviato  lettere equa riparazione alle prime categorie per cercare di sfruttare i fondi disponibili, poi finiti i fondi il 5 dicembre si sono fermati

Hanno ripreso a fine gennaio ma solo agli eredi; hanno inviato 1900 lettere per 1000 posizioni.

Hanno accettato ad oggi in 300.

Hanno ripreso a pagare solo eredi quindi le prime categorie che hanno  icevuto lettere nel 2014 dovranno aspettare un po’ per il pagamento

Abbiamo contestato la decisione di inviare per il decreto moduli preavvisi di rigetto rigetti definitivi per una quota di circa la metà e chiesto se i rimanenti che non hanno ricevuto nessuna comunicazione si devono aspettare una risposta positiva o semplicemente non sono stati lavorati; la risposta è stata: ci sono 3500 posizioni che non sono state ancora guardate.

Quindi chi non ha ricevuto nulla potrebbe ancora ricevere preavvisi di rigetto.

Ho personalmente  proposto che via via i danneggiati che non accettano l equa riparazione vengano subito lavorati come decreto moduli e il dott. Viggiani mi ha risposto che è esattamente quello che hanno deciso di fare.

Abbiamo chiesto che si impegnassero in una dichiarazione che considerassero i 15 giorni non perentori e ci siamo accordati con la definizione da me proposta di “ragionevolmente ordinatori” .

Abbiamo contestato la decisione di imbarcarsi nella procedura decreto moduli in uno sfiancante carteggio (preavviso, memoria, rigetto…) quando potevano lavorare tutte le pratiche e solo dopo inviare le pec; la risposta è stata avete ragione.

Sull ante 1978 l avvocatura dello stato ha inviato pareri diversi nel giro di due mesi ma loro sono convinti che la giurisprudenza si assesterà nel ritenere la responsabilità ai primi anni 70 e non prima.

Sui pareri del Consiglio di Stao di gennaio 2015 li ritengono non definitivi in quanto non hanno, secondo loro, chiuso la questione.

Per quanto riguarda i danni iure proprio li ritengono fuori dal decreto moduli

Ho chiesto in quale momento dell equa riparazione invieranno alle avvocature distrettuali la comunicazione dell accettazione (per evitare che qualche avvocato dello stato sventoli la rinuncia in udienza e il danneggiato sia ancora a mani vuote) è la risposta è stata “solo quando inviamo il mandato a organi di pagamento” quindi lo iato dovrebbe essere al massimo di 15 giorni.

Sulle spese legali del primo grado perduto dai danneggiati hanno chiesto tempo per valutare la situazione alla quale non avevano pensato.

Sentenze non pagate

Hanno ricevuto circa 8.000 sentenze passate in giudicato e notificate da liquidare

Ricevono circa 200 250 ottemperanze al mese che devono ovviamente eseguire nei termini

Tutti i ragionieri sono impegnati nelle ottemperanze

stanno comunque pagando le sentenze notificate nel 2012

Hanno presentato tre Progetti che prevedono l implementazione di personale 20 per equa riparazione 20 per transazioni e 40 per liquidare ole sentenze (questi saranno tutti ragionieri)

Hanno gia trovato accordo con sindacati per retribuzione; entro 15 giorni pubblicheranno i bandi quindi brevi corsi di formazione contano entro giugno di metterli al lavoro.

Con questo sistema contano di pagare 4000 sentenze l anno

Avv. Ermanno Zancla

Lascia un commento